TSV_logo_ESEC_180502_bianco_RGB

A CURA DI MATTIA BERTO PER IL TEATRO STABILE DEL VENETO

LA CITTÀ CHE SI RACCONTA

IL TEATRO DI CITTADINANZA

SBARCA A TREVISO

DUE WEEKEND DI LABORATORIO

CON PERFORMANCE CONCLUSIVA

05 →06 FEB e12 →13 FEB '22

iscriviti
TSV_fuxia_gialli

Da anni uso il teatro come strumento per raccontare la città e i suoi luoghi. Cittadini di tutte le età hanno partecipato alle mie performance negli spazi urbani. Dalle botteghe alle carceri, dalle piazze alle strade, dagli hotel alle case. Spesso abbiamo fatto, con il nostro Teatro di Cittadinanza, chiamate ad alta voce, altre volte, abbiamo bussato piano piano alle porte. Suoneremo i campanelli e inviteremo gli abitanti a ritrovarsi a teatro, tutti insieme per scrivere e creare un’azione performativa che parli del passato, del presente e del futuro dei luoghi che viviamo. Un teatro per tutti, un teatro che coinvolge la comunità, un’esperienza di laboratorio teatrale aperta a tutte quelle persone che hanno voglia di mettersi in gioco e fare comunità. La città di Treviso sarà il nostro palcoscenico, la palestra delle nostre storie.

Il progetto prevede quattro incontri di laboratorio (due weekend) della durata di tre/quattro ore l’uno per un gruppo di quindici partecipanti che, insieme a Mattia Berto, sperimenteranno le tecniche teatrali e costruiranno un’azione site specific.

 

Incontri

Sabato 05/02/2022 dalle 15.00 alle 18.0o

Domenica 06/02/2022 dalle 15.00 alle 18.00

Sabato 12/02/2022 dalle 15.00 alle 19.00

Domenica 13/02/2022 dalle 10.00 alle 13.00 (comprensivo di performance finale)

 

Età

dai 18 anni in su

 

Quota d’iscrizione

80,00 € a partecipante per l’intero percorso

iscriviti

Mattia Berto

È un attore, regista e direttore artistico. Gran parte della sua produzione artistica si svolge nella sua amata città: Venezia. È stato direttore artistico del Teatro Dario Fo di Camponogara e per dieci stagioni del Teatrino Groggia a Venezia. Quest’ultimo ha rappresentato, sul territorio, un’esperienza di rigenerazione urbana unica nel suo genere. La forte convinzione che il teatro debba essere uno strumento di indagine sociale e un fatto di comunità lo ha portato, negli ultimi anni, a teorizzare il suo “Teatro di Cittadinanza”, che grazie alla sinergia con il Teatro Stabile del Veneto, ha animato i

luoghi della città. Cittadini di tutte le età e di tutti i vissuti sono i suoi attori, in un’idea di inclusione totale e condivisione. Uno dei suoi progetti, Teatro in Bottega, è andato in scena anche a Firenze e Cortina d’Ampezzo. Quest’ultimo è stato scelto da Feltrinelli per il format TV Noi siamo cultura, diretto dal regista Giuseppe Carieri dedicato alle eccellenze che in Italia fanno cultura dal basso. Il suo Teatro di Cittadinanza è stato scelto dal padiglione Inghilterra della Biennale Architettura 2019 con la performance “Tempesta. la Resa dei conti. Negli ultimi anni sta sperimentando con il video, girando alcuni docu-film, dalle isole della laguna alle carceri, dalla strada alle boutique delle eccellenze, non perdendo mai il suo sguardo generoso e curioso per la vita della quale è follemente innamorato.

Berto_TeatroCittadinanza_TDelMonaco_02